MISSION

Sviluppare un progetto di art design nell’ampio settore dell’arredo contemporaneo è oggi una sfida. Facendo tesoro dell’esperienza acquisita nel tempo dall'artista Claudio Brunello nel campo dell’arte contemporanea e del suo passato mestiere (vetrinista d’abbigliamento), oltre al desiderio di essere parte partecipante del proprio tempo dei figli: Nicolò e Maddalena, nasce l’idea nel 2014 del progetto “Identity and emotion Containers” e nel 2015 di "Light Inside".
Un’osservazione  del design degli anni ’60 e ’70 del secolo scorso e delle correnti artistiche del medesimo periodo, in altre parole: Nuovo realismo, Pop art, Arte povera, Arte concettuale, Poesia visiva, Arte minimal e Fluxus; ha permesso il delinearsi  estetico/concettuale degli oggetti realizzati.
Grande importanza è data al materiale di realizzo per i contenitori: il plexiglass (pmma), deciso per la sua trasparenza, fascino e contemporaneità, divenendo contenuto e contenitore al tempo stesso.
Le basi sono state realizzate, oltre che in pmma, in vari tipi di legno, quali: noce, wengè, padouk e acero.
La ricerca in merito ai materiali è stata indirizzata verso materiali rispondenti all’aggettivo “bello”.
L’apparente semplicità percepita nell’immediato di queste opere/oggetti/soggetti, emerge, a una più lenta e speculare osservazione, la complessità dall’eseguito a carattere estetico/concettuale.  
Il “giusto porre” diventa piacere del contatto visivo. Il “vuoto” che esiste tra il materiale deciso e il contenitore diventa contenuto e l’emozione estetica che esso provoca, conduce l’osservazione a indagare sulla disposizione del tutto.
La luce a led presente nella linea "Light Inside", coinvolge l’osservatore in un tempo/spazio sospeso, provoca fascino ed emozione. Tutti gli oggetti/soggetti prodotti sono numerati progressivamente.