OPPOSTO SENTIRE - 2009

Polimaterico ed acrilico su tela di cm.40x40 fissata su pannello in ferro nero di cm.60x60.

Num. archivio 51/2009.   COLLEZIONE PRIVATA

L’intero impianto dell’opera verte intorno alla riflessione sulle possibilità che oggi possono avere due pensieri dall’opposto sentire. Religiosità e ateismo sono gli aspetti analizzati nell’opera. Il credere religioso (scritto in alto a sx) è darsi una possibilità futura, ricca di pagine non scritte (parte in alto a dx) perché dense di fantasia interpretativa atta a credere in un’immortalità. Lo scritto (in basso a sx) di Corrado Augias fa appello solo alle capacità dell’uomo, dotato di libero arbitrio, non ha dubbi, è privo di possibilità (libro senza pagine in basso a dx).

L’intera superficie dell’opera è inoltre dominata dalla presenza del simbolo religioso a noi più noto: la croce. Essa è composta di una matericità prossima l’annullamento, testimonia la crisi che una religione, ricca di millenni vissuti nelle più svariate difficoltà, sta vivendo.

La monocromia decisa in bianco evidenzia la purezza dei due pensieri, entrambi legittimi e portatori di verità relative.

 

1 2 3 4 5 6 7 8 0 1 2 3 4 5 6 7 8 0 1 2 3 4 5 6 7 8 0 1 2 3 4 5 6 7 8 0 1 2 3 4 5 6 7 8 0 1 2 3 4 5 6 7 8 0 1 2 3 4 5 6 7 8 0 1 2 3 4 5 6 7 8 0 1 2 3 4 5 6 7 8 0 1 2 3 4 5 6 7 8 0 1 2 3 4 5 6 7 8 0 1 2 3 4 5 6 7 8 0 1 2 3 4 5 6 7 8 0 1 2 3 4 5 6 7 8 0 1 2 3 4 5 6 7 8 0 1